unisa ITA  unisa ENG


Osservatorio Giovani OCPG

Neet: i Giovani più a Sud

 

Si è tenuto in data 23 marzo 2021 alle ore 16:00 il webinar "Neet: i Giovani più a sud", terzo incontro del ciclo di webinar promosso dall'Istituto Giuseppe Toniolo, in collaborazione con l'Università Cattolica.

 

Il webinar è stato moderato dal professore Francesco Del Pizzo, docente presso l'Università Teologica di Napoli e ha visto la partecipazione dei seguenti interlocutori:

 

●       Emiliano Sironi: Università Cattolica del Sacro Cuore

●       Elena Marta:  Università Cattolica del Sacro Cuore

●       Sal De Riso: maestro pasticcere

●       Marco Costantino: Regione Puglia.

●       Giovanna Tammaro: Neet.

 

L'intervento del professor Emiliano Sironi, demografo e statistico, ha fotografato la condizione dei Neet, con particolare riferimento allo scenario meridionale, ricorrendo alla presentazione di dati provenienti da diverse fonti. L'attenzione si è focalizzata sia sulla ripartizione geografica dei Neet, maggiormente presenti nel mezzogiorno italiano, sia sulla condizione di incertezza in cui vivono i giovani italiani in un'ottica comparativa rispetto all'emergenza sanitaria Covid-19. Sul punto, la pandemia ha impattato trasversalmente sulla percezione del futuro e del proprio benessere, aumentando le incognite e i timori sia per i Neet sia per chi è impiegato in un percorso formativo o lavorativo. Relativamente al segmento dei neet i giovani disoccupati da lungo o lunghissimo periodo sono quelli che maggiormente avvertono tale stato di incertezza. Infine il professore ha anche presentato le conseguenze della pandemia sulle tappe di transizione all'età adulta, entrando nel merito dell'intenzione di uscita dal proprio nucleo familiare. Questo progetto è, sia al sud che nel nord italia, abbandonato da 4 giovani su 10, senza differenze tra giovani Neet e lavoratori a tempo determinato, la cui precarietà della condizione occupazionale li connota come "neet potenziali".

 

La prof.ssa Elena Marta, psicologa sociale, partendo dall'eterogeneità interna al cluster dei Neet sul territorio nazionale ha cercato di delineare quali sono gli elementi comuni ai vari neet dal punto di vista psicologico. Oltre al tema dell'incertezza, emerso nell'intervento precedente, è stato sottolineato il tema della mancanza di fiducia in se stessi, nelle relazione, nel contesto circostante. Ciò rischia di innescare nei giovani neet un circolo distruttivo che porta a mettere in evidenza le loro fragilità e altri aspetti negativi in misura maggiore rispetto alle loro competenze e risorse, che i neet a volte svalutano. Altro aspetto messo in campo dalla professoressa Marta è la tendenza da parte dei neet a isolarsi e escludersi dal contesto sociale all'aumentare delle proprie insicurezze. In questo contesto tre sono i punti chiave che possono supportare i Neet a superare queste difficolta: offrire opportunità, con azioni concrete, che consentano ai neet di raggiungere degli obiettivi; creare delle occasioni basate sul confronto e sul lavoro di gruppo; potere contare su delle figure di riferimento che facciano sentire i neet valorizzati e al centro dell'attenzione.

 

Il terzo intervento è stato quello del dott. Marco Costantino, responsabile per la Regione Puglia di azione e sostegno ai percorsi di autoimprenditorialità giovanile, il quale ha presentato il programma della regione Puglia per le politiche giovanili "Bollenti Spiriti", nato nel 2005 e che mira a impiegare i giovani non come meri beneficiari ma bensì come principali protagonisti delle politiche di sviluppo della regione. Nell'arco di 10 anni (tra il 2005 e il 2015) all'interno del programma sono state sviluppate diverse iniziative, le cui più importanti hanno comportato il recupero degli immobili pubblici di proprietà comunale e lo sviluppo di progetti giovanili. Sempre all'interno del programma è stata realizzata la "Scuola di Bollenti Spiriti", un'iniziativa di formazione attivata nelle scuole di Taranto per favorire lo sviluppo di competenze di youth work. Questi filoni sono stati sviluppati anche dopo il 2015 attraverso una serie di bandi per finanziare dei progetti o la nascita di piattaforme come "Luoghi comuni", attraverso la quale comuni pugliesi comunicano la presenza nel territorio di spazi pubblici inutilizzati da potere re-impiegare. Infine è stato presentato il nuovo programma delle politiche della regione Puglia 2020-2022, composto da sette nuovi interventi e  che mira a perseguire tre obiettivi strategici: differenziazione delle misure per ciascun target, affiancare a ciascuna misura azioni di accompagnamento, favorire percorsi di inclusione di neet e giovanissimi.

 

Salvatore De Riso, maestro pasticcere, ha raccontato la propria esperienza imprenditoriale, sottolineando gli elementi cardine della sua pasticceria e entrando nel merito delle sue esperienze lavorative sin dai primi anni di scuola. I valori su cui Salvatore si è soffermato sono l'importanza dello studio e del lavoro duro, la passione per ciò che si fa e la necessità di investire sulla propria persona. Da questa prospettiva ha voluto dare un monito e un augurio ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, da lui valorizzati come risorse fondamentali e piene di potenziale.

 

L'ultimo intervento è stato quello di Giovanna Tamarro, laureata in psicologia, la quale ha fornito una propria testimonianza in veste di giovane che attualmente versa nella condizione di Neet. La ragazza ha ripercorso le tappe del proprio percorso formativo e professionale e delineato le sue prospettive per il futuro. Pur riconoscendo con lucidità le difficoltà oggettive che la condizione di neet comporta ha voluto mettere al centro la possibilità di affrontarle attraverso il confronto con l'altro e la speranza. Sul punto, la fede e l'afflato religioso hanno rappresentato durante gli ultimi anni e durante l'esperienza pandemica uno strumento necessario per Giovanna al fine di superare gli ostacoli.

 

 

 

 

Video "Neet i giovani più a Sud"

photogallery

  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet
  • neet