unisa ITA  unisa ENG


Progetti

Artworker - Evento di chiusura

 

Il 24 febbraio 2022 si è tenuto l'evento di chiusura del progetto Artworker - Giovani, Creatività, Lavoro, il percorso composto di incontri didattici ed esperienze creative finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale nell'ambito dell'Avviso pubblico "Orientamento e placement giovani talenti". Il progetto è stato promosso da una ATS composta da: l'Associazione Culturale Arteteca, capofila del progetto,l'Osservatorio Comunicazione Partecipazione Culture Giovanili (OPCG) - Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione - Università degli studi di Salerno, l'Associazione di volontariato Sagapò, con la collaborazione di nun'ampia rete di partner tra cui Regione Campania, Assessorato Istruzione, Politiche giovanili, Politiche socialiProvincia di Reggio Calabria - Assessorato alla Cultura e alla Difesa della LegalitàComune di Reggio Calabria - Assessorato alle Politiche GiovaniliOpen Fields ProductionsAssociazione Inventare Insieme ONLUS - Centro Tau PalermoAnce AIES Salerno e Collettivo Boca.

 

Al progetto hanno partecipato giovani artisti e promotori artistici provenienti da Campania, Calabria e Sicilia e operanti negli ambiti della creatività urbana, musica e video che hanno preso parte ad attività di formazione e orientamento al lavoro e di realizzazione di tre prodotti creativi: un murale, un brano musicale, un video.

L'obiettivo del progetto è stato quello di valorizzare il talento giovanile fornendo ai partecipanti strumenti e informazioni spendibili nel mercato artistico di riferimento per poi mettere a frutto quanto appreso durante un periodo finale di placement, nonché creare microsistemi relazionali tra artisti e promotori artistici e tra stakeholder afferenti alle tre regioni del sud Italia.

 

L'evento è sato suddiviso in tre momenti:

  • Presentazione delle attività realizzate con interventi dei partner di progetto
  • Interventi degli youth worker e degli esperti nei settori artistici di riferimento
  • Presentazione delle opere finali da parte dei beneficiari del progetto

 Hanno preso parte all'evento:

  • Luca Borriello - Presidente Associazione culturale Arteteca
  • Stefania Leone - Direttore Osservatorio Giovani Università di Salerno
  • Martina Romanello - Referente Associazione Sagapò
  • Francesco Di Giovanni - Coordinatore Inventare Insieme Onlus e Centro Tau Palermo
  • Silvia Scardapane - Referente associazione Arteteca
  • Fabrizio Nucci - Referente Open Fields Productions
  • Daniele Monteleone - Youth worker Palermo
  • Marco Ronda Bislak - Street artist
  • Luigi Di Domenico - Videomaker
  • Mimmo Bottaro- Esperto musicale

 

Luca Borriello, Presidente Associazione culturale Arteteca, ha parlato del progetto delineando le varie fasi che hanno portato alla realizzazione degli output. Difatti, il progetto ha avuto inizio dalla prima call che ha portato alla selezione dei sessanta beneficiari, i quali sono stati suddivisi nei tre settori d'interesse: Creatività Urbana, Produzione Audiovisiva e Produzione musicale.

Stefania Leone, Direttore Osservatorio Giovani Università di Salerno, ha descritto il progetto come un'opportunità per promuovere e valorizzare la partecipazione collettiva nell'arte. L'intervento della professoressa Leone ha messo in evidenza il ruolo degli Youth workers, mediatori, consulenti e figure di supporto ed empowerment per i giovani artisti impegnati nel progetto.

Martina Romanello, referente dell'associazione Sagapò, ha illustrato i percorsi formativi del progetto, i quai si sono composti di diverse fasi che andavano dall'introspezione, passando dal business work, per poi arrivare alla progettazione degli output finali. La dott.ssa Romanello ha poi sottolineato la connessione creatasi tra Promotori e Artisti che ha arricchito l'esperienza di formazione di questi ultimi.

Francesco Di Giovanni, coordinatore di Inventare Insieme Onlus e Centro Tau Palermo, ha descritto il progetto come un'occasione di apertura verso nuove esperienze e una sintesi tra riflessione e rilancio per i giovani.

 

Successivamente la parola è passata agli Youth workers e gli esperti del progetto Artworker.

 

Silvia Scardapane, referente dell'associazione Arteteca, ha delineato le fasi che hanno portato alla realizzazione del Murale rappresentato a Salerno. In particolare, ha descritto la suddivisione in sottogruppi, impegnati in diverse attività che vanno dalla Logistica, alla realizzazione dell'opera, fino alla rassegna stampa. In particolare, è stata descritta la collaborazione con l'artista Vittorio Valiante.

Fabrizio Nucci, referente Open Fields Productions, è stato il responsabile del gruppo predisposto alla realizzazione del cortometraggio "Il Peluche". Sono state descritte le varie fasi che hanno visto la creazione di un vero e proprio set per le riprese ed il montaggio dell'opera audiovisiva.

Daniele Monteleone, Youth worker di Palermo, ha lavorato a stretto contatto con i giovani artisti per la composizione del brano musicale Alba (Madrugada). I giovani musicisti sono statati impegnati nella stesura di un testo che parla della condizione delle donne in Afghanistan, che poi è stato messo in musica su una melodia realizzata dai giovani artisti.

Alla fine degli interventi c'è stato una breve presentazione dei lavori realizzati durante il progetto da parte di alcuni dei partecipanti.

Marco Ronda, in arte Bislak, street artist, ha raccontato la sua esperienza presentando alcune diapositive che descrivevano le varie fasi che hanno portato alla realizzazione del Murale ispirato alla poesia Alfonso Gatto " Ogni uomo è stato un bambino". L'esperienza ha permesso di conoscere tutto quello che c'è dietro la realizzazione di un'opera di street art, dalla scelte logistiche fino alla sua realizzazione. Ha permesso ai ragazzi di confrontarsi e di realizzare un'opera facedosi guidare dall'artista Valiante.

Luigi Di Domenico, videomaker, ha presentato il cortometraggio "Il Peluche" esponendo la propria esperienza all'interno del progetto Artworker. Luigi ha sottolineato come queste progettualità siano fondamentali per creare nuove sinergie artistiche e per dare la possibilità ai giovani di trovare collaborazioni anche fuori dai propri confini, non solo territoriali ma anche artistici.

In fine, in rappresentanza del gruppo che ha realizzato il brano musicale Alba (Madrugada), ha preso la parola l'esperto di musica Mimmo Bottaro che ha parlato del lavoro svolto dai giovani e ha fatto ascoltare ai presenti l'opera realizzata.